Robot Antropomorfo V2.0

2

di  Giuseppe La Rosa

Questo articolo è la revisione 2.0 di uno dei miei progetti più seguiti: un robot antropomorfo. In questa nuova versione viene controllato da computer attraverso un’interfaccia USB. Il braccio è in grado di afferrare piccoli oggetti disposti entro un raggio di circa 20 cm, i movimenti sono attuati tramite servomotori per modellismo pilotati da una scheda con un ATMEGA328P, che colloquia con il programma di controllo installato nel PC.Il software può comandare il robot tramite tastiera, mouse o joystick.

Esistono molti dispositivi simili in commercio: perché proporne un altro ancora? Perché questo progetto si realizza con un metodo innovativo che riduce quasi a zero l’impegno necessario alla realizzazione della parte meccanica e permette a chiunque di costruirsi un piccolo robot antropomorfo, spendendo una cifra modesta. In questo articolo spiegheremo come realizzare semplicemente questo braccio meccanico (figura 1) pilotabile da PC, capace di sei diverse articolazioni. E’ composto da una parte elettromeccanica per eseguire i singoli movimenti, una scheda di interfacciamento al PC e di un
software di controllo. Nel corso dell’articolo descriveremo come realizzare le singole parti e come assemblarle nel modo
più semplice possibile.

Figura 1: Foto del robot completo

Il circuito elettrico

I sei servocomandi e il LED situato vicino la pinza vengono gestiti da Arduino UNO, un ATMEGA328P (IC2), ed il circuito che ne risulta è molto semplice, come visibile nello schema elettrico di figura 2. La scheda, deve essere alimentata con un
semplice alimentatore stabilizzato da 2000 mA in grado di erogare una tensione di 5 volt. Il connettore J9 serve per la programmazione In Circuit ed è utile per caricare il Bootloader di Arduino UNO. Poiché i servocomandi assorbono molta corrente durante lo spunto, potrebbe accadere di avere cali temporanei di tensione in grado di produrre errori di trasmissione. Per alimentare i servocomandi e ovviare ai cali di tensione improvvisi sono stati aggiunti condensatori

Per continuare a leggere questo articolo devi accedere al sito. Per favore accedi o registrati.

Totale 0 Voti
0

Dicci come possiamo migliorare questo articolo..

+ = Verify Human or Spambot ?

Informazioni sull'autore

Sono Giuseppe La Rosa. Appassionato di “elettricità”sin da giovane, ho terminato gli studi in Elettronica e Telecomunicazioni durante l'anno 2002 presso I.T.I.S. "G. Ferraris" di Acireale. In seguito ho cominciato lo studio per passione e da autodidatta di sistemi a Microcontrollori; in particolare i microcontrollori PIC prodotti da Microchip e poi la piattaforma Open Source Arduino UNO. Nel corso degli anni ho maturato varie esperienze che mi permettono di realizzare diversi prototipi, di cui molti progetti sono stati pubblicati in varie riviste del settore: tra cui: Fare Elettronica, CQ Elettronica e ultimamente nel blog di EMC Elettronica per cui ho collaborato per la realizzazione di vari progetti. Attualmente mi occupo di sistemi di sicurezza (videosorveglianza e anti intrusione) e software per la gestione dei punti vendita. Spero che i miei articoli possano essere di aiuto per le vostre realizzazioni personali.

2 commenti su "Robot Antropomorfo V2.0"

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.